Riporto alcune affermazioni rilasciate da Mario Moretti Polegato  presente sul numero 28 del Settimanale Panorama all’interno dello Speciale Veneto:

“Oggi un’azienda deve essere trasparente, recuperare quel senso etico perduto dal mondo della finanza”

“Si compete in un mondo globalizzato, sfruttando al massimo la rete e la tecnologia alla ricerca di nuovi contati e nuove opportunità produttive”.

“Il 90% del made in Italy oggi è una truffa. Se deve continuare ad esistere, deve essere un marchio reale, appannaggio dell’artigiano vero. Che però si farà pagare il quadruplo di tutti gli altri. L’alternativa non esite.”

Penso che lo spunto per qualche riflessione ci sia, senza scomodare Naomi Klein con il suo libro No Logo penso che il mondo oggi sia davvero globale.

Ringraziamo (io e mio padre) tutti coloro che hanno la passione della calzatura artigiastoria_ideanale, ringraziamo la rete per averci dato uno spazio che fino a pochi anni fà pareva non esistesse.

Non riusciamo purtroppo a farci pagare il quadruplo come si afferma nell’articolo ! Lavoriamo con la passione di chi crede ancora che il made in italy sia un forma d’orgoglio produrlo ancora prima di acquistarlo.

Scarpe e fantasia è figlio anche di questi genitori