Per capire la vostra inclinazione sartoriale fatevi un paio di domande preferite mangiare un’insalata pronta dalle buste o una che dovete tagliare, pulire e che proviene da un orto che conoscete essere stato curato con dovizia? Preferite mangiare un pesce fresco che dovrete pulire o un un bel pesce surgelato che proviene da chissà quale allevamento? Una pubblicità di qualche anno addietro recitava: Meditate gente, meditate…
Le cose di ogni giorno raccontano segreti a chi le sa guardare ed ascoltare.
In un mondo di esasperato culto delle apparenze c’è una preoccupante scarsità di eleganza si tende alla retorica, alla vanità, al narcisismo, all’esagerazione – al desiderio di “far colpo” a tutti i costi.
Si vuole, troppo spesso, strafare e stradire: non solo nell’abbigliamento anche nel comportamento e nel modo di esprimersi, allora meglio prendersi il tempo per ammirare un buon paio di calzature dove le differenze sono sfumature e dettagli da scoprire con passione ed intimità.

Condividi: