Il mercato vuole cose che non diano problemi e non debbano essere spiegate, così il problema si risolve confezionando oggetti senza storia ed anima.
Le principali differenze fra il “lusso di consumo” e la “cultura per il lusso” sono: lavorazione a mano, esperienza e soprattutto tempo;  questi gli ingredienti più importanti nella tradizionale lavorazione tirolese.

Galleria fotografica

Condividi: