baldinini1Il calzaturiero romagnolo celebra uno dei suoi marchi più importanti. Baldinini dicembre 2010: 100 anni di attività. Il designer celebra lo storico traguardo a San Mauro Pascoli con un party-evento, premi alla carriera e un libro celebrativo: ‘100years – a unique obsession’. Venerdì 10 dicembre 2010. Negli headquarters di San Mauro Pascoli, Gimmi Baldinini festeggia insieme allo staff, ai collaboratori, alle maestranze, agli amici, alla stampa, alle personalità più rappresentative del distretto, l’importante compleanno.

Era il 1910 quando la famiglia, Gimmi rappresenta la terza generazione, muoveva i primi passi nella calzatura, realizzando pezzi su misura e interamente a mano. Oggi la vocazione artigiana è rimasta, e si intreccia al know how creativo di respiro internazionale. Molti anni di ricerca ma anche di spostamenti, di viaggi esplorativi e di successi, di collezioni sperimentali e di affermazioni. Ora, trascorsi 100 anni, l’azienda conta 100 negozi monobrand sparsi nel mondo, occupa quasi 250 persone e le sue creazioni entusiasmano un’infinita schiera di ammiratrici e fan di diverse nazionalità.

A presentarlo, la sera del 10 dicembre negli spazi del Baldinini Fashion Café, il professor Giampaolo Proni, docente di semiotica della moda (corsi analisi sociosemiotica della moda e linguaggi e tecniche del made in Italy) presso la sede di Rimini dell’università degli Studi di Bologna. Un connubio, quello tra Baldinini e l’Università, cui Baldinini tiene molto, conscio dell’importanza e della necessità di investire nel sapere e nella formazione dei giovani. L’idea sarebbe di proseguire con altri progetti da condividere con Università e Istituzioni culturali del territorio e al mometo in via di valutazione.

Condividi: