Sudare è un processo naturale: sui nostri piedi sono presenti molte ghiandole sudorifere che ai primi segnali di calore eccessivo entrano subito in azione.

Oltre alla spiacevole sensazione di umido e ad un odore davvero persistente, il sudore dei piedi può anche portare ad una micosi,  i nostri muscoli producono calore ed il corpo deve mantenersi ad un costante livello di temperatura, di conseguenza deve trovare un modo per raffreddarsi.

La sudorazione favorisce il bilanciamento della nostra temperatura interna: i materiali delle scarpe devono permettere al sudore di evaporare all’esterno: se sudi di più rispetto a quanto pelle/cuoio possono assorbire, due sono gli scenari che si presentano:

Il primo che l’aria all’interno della scarpa si surriscalda raggiungendo l’umidità del 100%, il secondo la perdita di calore diventa inutile, il che significa che la capacità del corpo di bilanciare la sua temperatura è compromessa.

I materiali di cui è composta la calzatura devono essere traspiranti, dunque naturali, per rispettare l’anatomia e la fisiologia del piede e evitare tutta una serie di disagi legati all’uso di materiali sintetici.

E’ stato infatti dimostrato da una ricerca scientifica che il piede calzato in una scarpa interamente realizzata in materiali naturali come il cuoio e la pelle è sottoposto a minore stress rispetto a calzature parzialmente o interamente sintetiche.In particolare: una calzatura con suola in cuoio, confrontata con la stessa calzatura con suola in gomma, garantisce un minore accumulo di calore, permette un efficiente scambio termico con l’esterno e impedisce il surriscaldamento del piede.

Condividi: