Per via del suo alto costo di produzione è utilizzata per il rivestimento di oggetti di prestigio ed è una pelle molto dura e resistente e può durare molto a lungo nel tempo.
Prende il nome dal suo primo utilizzatore, Jean-Claude Galuchat un artigiano francese morto nel 1774 che era a servizio di re Luigi XV.
Particolarmente delicata da lavorare per la sua grana naturalmente perlata, questa pelle può essere anche sottoposta a lissatura che fa risaltare tutta la sua brillantezza e valorizza ulteriormente la pelle che diventa ancora più bella.
Il Galuchat è una pelle eccezionale che suscita interesse! Il suo straordinario effetto perlato centrale, chiamato corona, rende questa pelle molto ambita.
Il Galuchat: sicuramente la pelle rivoluzionaria degli ultimi dieci anni!
Per il matrimonio di Saverio un vero e proprio capolavoro: auguri !

Condividi: