Il mercato vuole cose che non diano problemi e non debbano essere spiegate, così il problema si risolve confezionando oggetti senza storia ed anima.
Le principali differenze fra il “lusso di consumo” e la “cultura per il lusso” sono: lavorazione a mano, esperienza e soprattutto tempo.
La differenza fra l’assenza di difetti e la perfezione è una sottile sfumatura che avvolge il lavoro fatto con passione, arte e dedizione.

In foto derby intrecciata su forma montata rigorosamente a mano.

Condividi: