La tecnica di lavorazione impiegata è la Norvegese, ereditata dai calzolai di un tempo per far fronte ad usura e resistenza all’acqua e per sortire l’effetto “no- season” ovvero la destagionalizzazione della scarpa pensata per affrontare gli inverni più corti e climi differenti.

Una calzatura preziosa (vitello francese, suole in cuoio tedesco) che recupera la qualità delle tecniche artigianali del passato e si proietta in un presente fatto di funzionalità, massimo comfort e un look inedito e alla moda, che mescola la tradizione, legata al bello e ben fatto, con linee intramontabili e sofisticate.

La tendenza e la tecnica vanno di pari passo: in questa paio di calzature infatti non si può disgiungere lo stile dall’esperienza, l’eleganza è intesa come una forma di espressione, un modo per manifestare la propria identità.
Calzature  per gli intenditori, per chi ancora ama il lusso dell’artigianalità, del manufatto, frutto di una tradizione sapiente e simbolo di sicurezza.

Galleria fotografica

Condividi: